RIVOLUZIONARE CORPO
GODENDOSI LA VITA AL MASSIMO

In alcuni (rari) casi si tratta di Intolleranze di cui non si è ancora a conoscenza. Dunque per questo suggerisco sempre di fare il test delle intolleranze, oppure di notare se quando si mangia un determinato cibo viene sempre il gonfiore.

Ma nella maggioranza dei casi la pancia gonfia, o un leggero gonfiore all’addome basso, dipende ( in ordine di gravità) da queste sostanza:

Farina Bianca

Latte

Zucchero bianco

Bibite gasate

Queste sostanze si trovano quasi in tutti i cibi commerciali, come i dolci, le bibite, le merendine, i biscotti, i crackers, i cibi secchi e i formaggini, oltre che naturalmente nella pasta. Dunque, all’individuo che segue l’alimentazione media della nostra società moderna sembrerà che siano dappertutto, e che non si possa mangiare più niente. In realtà non è così, si tratta di imparare che i cibi industriali contengono sempre questi ingredienti, e i cibi industriali non sono fatti per l’intestino umano. Sono fatti solo per vendere.
 

pancia+gonfia2-dave-gamba

 

Per essere precisi, la sensazione di pancia gonfia (sia occasionale che cronica) si sente quando avviene una fermentazione o infiammazione nell’Intestino (non nello stomaco come pensa qualcuno, quella al limite è cattiva digestione dovuta alle associazioni) . Infatti tutti questi alimenti hanno diversi tratti in comune, tra cui i basilari sono:
 

–  sono elementi fortemente Acidi per il Ph del sangue umano

–  hanno anche la caratteristica di formare un specie di strato intorno alle pareti dell’intestino. Questa parete di ‘sporcizia’ crea diversi problemi più o meno gravi a seconda della situazione, come cattiva digestione, cattivo assorbimento degli alimenti e dei micro-nutrienti, produzione di gas e gonfiore.

A lungo termine può portare anche a disturbi più gravi.

 

Significa che non dovrei mangiare mai più questi cibi nella mia vita? Non necessariamente.

Se però hai sempre la pancia gonfia semplicemente significa che è il momento di fare pulizia ed eliminarli dalle tue abitudini quotidiane (colazione del mattino, merende, etc etc). Vedrai le differenze sul tuo corpo, sul tuo gonfiore, il tuo umore e naturalmente le tue feci. Successivamente, dopo aver visto questi miglioramenti, potresti non aver molta voglia di ricominciare a mangiarli.  Ma se vorrai,  potrai scegliere di ri-inserirli  con parsimonia occasionalmente, e non come abitudine quotidiana.

La soluzione per ripulirsi dallo strato in eccesso di ‘sporcizia’ è fare pasti unici completi di sola frutta fresca (da non mescolare con altri alimenti) una volta al giorno ad esempio. Si può fare una colazione abbondante e base di sola frutta, oppure un pranzo o una merenda.
Questa agirà da spugna sulle pareti dell’intestino, riparando i danni che gli abbiamo arrecato per anni.

In conconmitanza, per eliminare la pancia gonfia, è bene eliminare tutti i dolciumi e le bibite, i quali sono dominate dallo Zucchero bianco, il vero veleno dell’uomo moderno. I suoi effetti di gonfiore e infiammanti si potenziano quando uniti alle farine e al latte (come nel caso dei dolci).
Limitare molto la farina
, ed eliminarla del tutto per almeno un paio di settimane. Bisogna imparare a sostituire i farinacei con i cereali interi se si vuole seguire un’idea di salute, come Riso, Avena, Miglio, Farro, Amaranto, Quinoa.

Nel 90% delle persone con cui ho avuto a che fare che hanno seguito queste linee guida,  la pancia gonfia è diminuita notevolmente nella prima settimana e ancora nelle successive. Quando non ci sono stati grossi cambiamenti è perchè stavano mangiando un altro allergene senza saperlo. Una volta che lo abbiamo individuato rotando i cibi, il gonfiore è sempre diminuito.

La Consulenza

Se ora vuoi davvero fare un salto di qualità, descrivimi qui la tua situazione attuale e il tuo obiettivo fisico



la tua privacy è importante per noi, nessuno dei tuoi dati verrà condiviso con terze parti

Pin It on Pinterest

Shares
Share This