RIVOLUZIONARE CORPO
GODENDOSI LA VITA AL MASSIMO

Come forse sai già, personalmente sono un grande sostenitore dei giorni di Sgarro.

Le giornate di Sgarro (o ricarica carbo) sono un ottimo strumento in realtà, sia dal punto di vista psicologico che dal punto di vista fisico.

 

Mentalmente, ci danno un break, una pausa e ci permettono di goderci i cibi più golosi (e meno sani) senza ansie.

Fisicamente, ci danno uno stimolo positivo a livello metabolico. Infatti se abbiamo fatto una settimana ‘da bravi’ mangiando pulito, è importante dare uno stimolo alla Leptina (ormone legato al cibo che governa il metabolismo basale) che rischia di abbassarsi troppo oltre un determinato lasso di tempo. Abbassando di conseguenza il nostro metabolismo e la capacità di consumare (ossidare) i grassi anche a riposo.

 

Però, se fatto male, può portare a più danni che benefici. E di fatto rovinare un buon lavoro si sta svolgendo in settimana.

Quindi nel tuo giorno di sgarro assicurati disegnare questi semplici punti:

 

 5 ERRORI DA NON FARE DURANTE IL TUO SGARRO

 

1 – Allenati sempre intensamente al mattino.

O comunque trova il tempo di fare un bell’allenamento 1 o 2 ore prima del pasto di sgarro.

Questo migliorerà fortemente la ricarica di glicogeno muscolare e la tua insulino-sensibilità (capacità di gestire i carbo a scopo energetico) impedendo di portare gli zuccheri verso le riserve di adipe.

 

2 – Assicurati di avere Proteine per colazione.

Se mi conosci sai ormai che mangiare sempre un fonte proteica per colazione deve essere un must se vuoi ottimizzare la risposta ormonale e la forma fisica.
Questa regola vale anche nei giorni di sgarro. Anzi vale anche di più.

La tua colazione di sgarro sarà probabilmente ricca di dolcetti di tutti i tipi, quindi dovrai comunque gestire quei picchi insulinici consumando delle ottime proteine in your breakfast.

 

3 – Sgarra per 1 o 2 pasti.

Non potrai sgarrare per 3 pasti, o tutto il giorno.
E’ naturale che dovrai darti un pasto specifico di sgarro, o anche due, ma mai 3. Potrai decidere anche di darti una fascia oraria, ad esempio ‘dalle 10 a 14 mangio quello che desidero’

 

4 – Consuma sempre del Pompelmo nella tua colazione.

Intero o anche spremuto fresco al momento se preferisci.

Il Pompelmo è uno degli unici alimenti che aiuta ad abbassare l’insulina istantaneamente ed aumentare l’insulino-sensibilità di cui parlavamo prima.

Insulina più bassa = Meno immagazzinamento grassi

 

5 – NON PESARSI MAI PER ALMENO 2 GIORNI DOPO IL GIORNO DI SGARRO.

Ricorda, per OGNI grammo di carbo che consumi nel tuo giorno libero, il tuo corpo trattiene quasi 3 grammi di acqua.

Quindi anche se la bilancia dovesse dirti che hai acquistato peso, due terzi di quel peso sarebbe in realtà ‘acqua’.

 

 

DETTO TUTTO QUESTO

 

Non fare l’errore inverso.
Non temere di lasciarti andare nei tuoi giorni liberi.

Non essere uno di quelli che si controlla anche nei pasti liberi. Goditeli alla grande invece. Nei tuoi pasti liberi sei appunto libero/a, quindi lasciati andare e goditi i cibi che in genere non consumi in settimana, ma che ami e  ti fanno gola. Li apprezzerai ancora di più

Non avere paura, perché quello che fa la differenza sono sempre le abitudini che segui per 5-6 giorni alla settimana.
Un pasto libero fatto con intelligenza seguendo queste poche accortezze non rovinerà i tuoi progressi. Anzi, li incentiverà dando un ottimo stimolo al metabolismo.

 

La Consulenza

Se ora vuoi davvero fare un salto di qualità, descrivimi qui la tua situazione attuale e il tuo obiettivo fisico



la tua privacy è importante per noi, nessuno dei tuoi dati verrà condiviso con terze parti

Pin It on Pinterest

Shares
Share This