TU, SENZA LIMITI

Fondamentalmente ci sono solo 2 modalità fondamentali in cui allenarsi:

Aerobica e Anaerobica

– AEROBICA: Detto anche Cardiovascolare. Perché utilizza maggiormente l’ossigeno respirato per ricavare energia , trasportandolo ai muscoli attraverso il sangue. Questo è un allenamento di resistenza, perché ti permettere di fare uno sforzo fisico prolungato neltmepo. Come un corsa ad esempio.
In parole povere significa allenare quello che nel linguaggio comune chiamiamo ‘il fiato’. Ed è inoltre un ottimo allenamento per il cuore, il quale è anch’esso un muscolo con caratteristiche particolari.

 

– ANAEROBICO: E’ il contrario. Significa allenarsi con poco o senza l’utilizzo di fiato (ossigeno).
Ovvero un allenamento più breve e più intenso.
Questo allenamento utilizza prevalentemente una molecola energetica delle cellule che si chiama ATP. Molto potente ma di breve durata. Esaurita quella, lo sforzo si prolunga e il muscolo deve iniziare ad utilizzare ossigeno, diventando quindi un allenamento Aerobico appunto.

L’allenamento Anaerobico permette di caricare pesi maggiori e si usa quinid per sviluppare e tonifica e rinforza la muscolatura.

 

COME SI USANO?​

Se devi perdere peso probabilmente ti sarai messo a correre. Quindi forse ti stai basando quasi esclusivamente sull’allenamento aerobico. E’ normale, tutti cominciano così. Ma se vuoi saperne qualcosa di più di come allenarti per perdere peso in maniera più efficace, ti suggerisco di leggere questo articolo.

Perchè è bene che scopri subito che

correre e basta, non è l’allenamento più efficace per perdere peso

​Se tu dovessi allenarti per preparare una maratona, una gara di nuoto o di bici, allora l’allenamento aerobico sarebbe l’ideale. Ma se sei una persona normale che vuole migliorare la forma fisica, l’allenamento aerobico sarà solo una piccola parte del tuo allenamento.

Infatti fisiologicamente

L’allenamento ideale è una miscela di Aerobico e Anaerobico

​Questo è la prima base. Da cui parte tutto. Se vuoi dimagrire e stai tralasciando la muscolatura stai rallentando i progressi. E l’allenamento sarà un fatica immensa invece che un attività divertente.
Questo vale anche per le ragazze e le donne, che generalmente hanno la fobia infondata di diventare muscolose.

Allenamento Anaerobico, Aerobico e Alimentazione sono tutti tasselli collegati insieme. Non è possibile dividerli in frammenti, se vuoi raggiungere un risultato consistente nel minor tempo possibile.

Dunque per darti una riferimento per cominciare ed evitare gran parte degli errori dei neofiti, se non stai preparando una gara di resistenza,

L’allenamento Anaerobico/muscolare dovrebbe durare idealmente 20-30 minuti.
L’allenamento Aerobico o Cardio non dovrebbe superare i 15/20 minuti a sessione.

Poiché oltre questa soglia inizia a intervenire maggiormente il Cortisolo, un ormone catabolizzante. Che è esattamente quello che non desideri. Infatti rinforzare la muscolatura significa consumare più calorie anche a riposo. Muscoli più tonici significa Metabolismo più alto, e consumare più calorie anche a riposo

Il Cortisolo contrasta la crescita muscolare (in quanto antagonista del GH) e anche tutti i processi di rinnovamento cellulare (tendi a rimanere come sei invece che evolvere).

Per questo è bene prestare attenzione che il proprio allenamento non superi MAI i 40/45 minuti totali,

Cerca di evitare da subito l’errore comune di tanti neofiti: allenarsi a lungo e senza riposare. Pensando magari cosi di migliorare più velocemente. Ma l’organismo non funziona secondo questo meccanismo. Il miglioramento vero avviene durante la fase di riposo, no durante la fase di lavoro. Lo vedremo meglio anche in altri articoli.

Pin It on Pinterest

Shares
Share This