TU, SENZA LIMITI

C’è un punto che è bene chiarire fin da subito:

una dieta iperproteica con restrizioni caloriche

non funziona praticamente mai a lungo termine

Qui cercherò di spiegare perché visto che so che può essere frustrante per chi ci prova da anni.

Però è interessante notare che è forse il problema più popolare del mondo visto che esistono circa 2000 diete diverse (si fa per dire diverse) che gridano i propri risultati per farsi spazio nella massa e ricevere un po’ di quel flusso di denaro che questo business produce.

Eppure nonostante tutta questa ‘attenzione’ il problema persiste.

Il 90% delle cosidette ‘Diete’ al mondo sono delle Iperproteiche

Ogni giorno esce una dieta nuova, ma in realtà NON è un dieta di nuova. È solo l’ennesima rivisitazione delle diete Atkins, ovvero dell’iperproteica per eccellenza (la recente dieta Dukan ne è solo il più recente e famoso esempio).

Il vero successo di queste diete iperproteiche ipocaloriche dipende solo dalla genialità delle loro trovate pubblicitarie e sponsorizzazioni (come dire che una principessa la usa da anni). Nel marketing si direbbe che questo ‘dimostra valore’ agli occhi della massa. Ma si tratta sempre della solita minestra riscaldata. Chi è del campo lo sa benissimo.

Quello di cui cerco di parlare nei miei articoli è che probabilmente molte persone si focalizzano solo ed esclusivamente sull’importanza del QUANTO mangiare.

Questo succede perché la razionalità (che funziona per meccanismi semplificatori) ritiene che questa sia la strada più breve. E questo porta quasi tutti a pensare che si tratti solo di mangiare meno e non di cosa si mangia.

Spesso purtroppo succede persino coi medici di livello, come nel caso del dottor B. Sears  che creò la Dieta a Zona con delle basi scientifiche innovative (fu sua la proporzioni di 40-30-30 dei macronutrienti, con la quale mi trovo ampiamente d’accordo), ma dando poca importanza a QUALI cibi mangiare per raggiungerle.

Peccato che il corpo non la pensi così. La fisiologia umana funziona secondo altri meccanismi. Togliere una quantità eccessiva di cibo al corpo significa inviargli un segnale di allerta e ‘paura’: c’è carestia.

Messaggio di reazione a lungo termine?  ‘Immagazina tutto quello che puoi’.

 

Semplice? Forse. Ma non così tanto evidentemente, visto che tutti continuano a fare diete da fame, dove soffrono come matti per 1, 3 o 6 mesi. I kg si perdono, certo. Ma dopo?

Chi ha fatto molte diete sa di cosa sto parlando.

Si, il famoso effetto Yo-Yo.

La cosa peggiore che possa capitare. Ingrassare di nuovo e peggio di prima.
 

L’EFFETTO YO-YO

Effetto Yo Yo

Durante una dieta iperproteica e restrittiva hai perso un po’ di massa grassa ma anche massa magra (muscolatura).

Ora ti ritrovi con un Metabolismo Basale più basso (significa che consumi meno calorie anche a riposo) e  hai fame, molta fame.

La dieta torturante è finalmente finita e torni a mangiare normalmente.

Ed ecco che inspiegabilmente ingrassi.

 

Eppure mangi anche meno di quanto mangiavi prima della dieta. Cosa sta succedendo? Succede che il tuo corpo è in tilt. Hai fatto una cosa razionalmente ‘giusta’ ma non spontanea e naturale. Ora il tuo corpo ha meno muscolatura di prima, e il tuo metabolismo (come il sistema immunitario probabilmente) è bassissimo.  Ogni grammo di cibo che mangi sembrerà preziosissimo per una fisiologia che adesso vuole immagazzinare tutto.

Inoltre la dieta restrittiva disturba fortemente le funzioni ormonali. Infatti saltare i pasti principali o mangiare pochi Grassi e Carbo per il proprio Tipo Metabolico (come accade nelle diete iperproteiche) stimola l’innalzamento del Cortisolo, l’ormone dello Stress.

Il corpo reagisce allo Stress rilasciando il glicogeno immagazzinato dal fegato nel circolo sanguigno (infatti il tuo corpo pensa che ti trovi in pericolo di vita!). Avrai livelli di zuccheri più alti nel sangue in pratica ma non sono necessari.

Questo quadro non è il più ottimale per perdere peso.  Ricordo anche che, saltando i pasti il corpo tende ad aumentare gli enzimi per immagazzinare il grasso e diminuiscono quelli per bruciare il grasso. Questo effetto è più pronunciato nelle donne.

A causa del cibo commerciale e delle pubblicità da cui siamo circondati, la gente non si rende conto che

non si tratta di mangiare troppo

ma di mangiare male!

Inoltre molto spesso seguire una dieta non significa solo mangiare troppo poco, ma soprattutto mangiare Macro-nutrienti e Micro-nutrienti in proporzioni squilibrate.

Lo squilibrio di macro e micro nutrienti porta a conseguenze, quali

–  acidosi

–  invecchiamento dei tessuti

–  carenze di vitamine e minerali

–  carenze dei macronutrienti in particolare per il cervello

–  pessimo ricambio cellulare

–  squilibrio elettrolitico

–  indebolimento elettromagnetico cellulare

La corretta proporzione tra Macronutrienti quotidiana è un tema FONDAMENTALE che abbiamo già affrontato nel Tipo Metabolico e nel mio Ebook gratuito ‘CONSIGLI ALIMENTARI’. Se non lo hai ancora letto, beh… leggilo.
 

I VERI DANNI DELLA DIETA IPERPROTEICA

Il VERO problema di queste diete non è l’effetto YoYo. Quella è solo una spiacevole coneguenza.

Il problema vero di queste diete sono i danni che producono dentro il corpo quando si seguono.

Cercherò di essere breve:

 

 il corpo ricava Energia per vivere da Grassi e Carboidrati. Le proteine hanno altre funzioni, come ricambio dei tessuti.

 una dieta iperproteica toglie quasi totalmente Carbo e Grassi (per quanto possibile) e tiene altissime le quantità di proteine. La sua intenzione è di far usare al corpo i propri grassi per vivere e fornire materiale di ricambio tessutale. L’idea avrebbe senso, se non fosse che nella pratica il corpo ha una fisiologia più complessa di così.

Come detto anche prima, anche il muscolo in realtà  viene intaccato e cannibalizzato a scopo energetico. Inoltre tutte quelle proteine assunte (ben oltre la necessità fisica giornaliera) iniziano ad essere usate a scopo energetico.

 Le Proteine si possono usare per dare energia al corpo, è vero. Ma non significa che vada bene. È un misura di emergenza per il corpo. Di forte emergenza. Quando dalla Proteina viene estrapolato lo Zucchero a scopo energetico, della Proteina rimane solo la Base Azotata (gli aminoacidi sono composti azoto, oltre che di carobonio, idrogeno e ossigeno come gli zuccheri).

La Base Azotata non fa bene al corpo. Per niente. Mano mano se ne crea un accumulo nei reni col nome di Scorie Azotate. I reni hanno l’ingrato compito di smaltire queste tossine trasformandole prima in acido urico. Che non è proprio come una passeggiata in campagna per loro.

In questo processo il Ph del sangue tende gradualmente ad acidificarsi. Questo non deve succedere, altrimenti il corpo muore. Dunque, come sempre, si devono mettere in gioco misure d’emergenza. Il minore dei mail insomma (ma comunque di male si tratta).

Il corpo fa intervenire il sistema tampone, cioè prende dei minerali basici dalle ossa per alcalinizzare la imminente acidità del sangue. Il sangue mantiene il suo PH corretto, ma un prezzo altissimo: togliere minerali alle ossa. Negli anni questo processo prenderà il nome di Osteoporosi o Artriti inspiegabili.

 RISULTATO FINALE DI UNA DIETA IPERPROTEICA IPOCALORICA:

Hai perso 10 kg sulla bilancia. Ti senti felice per un po’.

Ma hai perso 5kg di grasso e 5 kg di muscoli.

Indebolito il Sistema Osseo.

Indebolito il Sistema Immunitario.

Abbassato notevolmente il Metabolismo Basale.

Intossicato fegato e reni.

Perso lucidità mentale a causa di zuccheri di bassa qualità.

Abbassato i tuoi Ormoni anabolici.

Aumentato gli Ormoni catabolici, come Cortisolo e Andrenalina.

Questo ti porterà anche a nervosismo e stress interni inspiegabili a livello umorale.

Tra qualche settimana forse ti accorgerai che stai tornando a gonfiarti.

 

Hai vinto o hai perso?

Ti ho detto tutto questo solo per ribadire una volta di più che eliminare dei Macronutrienti dalla propria alimentazione NON è salutare. Il trucco è proporzionarli. Il trucco è sempre proporzionarli.
 

NON PREOCCUPARTI TROPPO DELLE CALORIE

Un calcolo realistico delle calorie di cui hai bisogno ogni singolo giorno è impossibile. Può essere solo una approssimazione vaga. Ogni giorno si attuano infiniti processi nel tuo corpo a seconda delle attività eseguite, dell’umore, delle diverse capacità di gestire lo stress, del tipo metabolico, dei fattori esterni, dei fattori interni e altre incognite… Che in verità ogni giorno fa storia a sè per un calcolo calorico.

 

Io non suggerisco quasi mai di tenere il conto della calorie da soli, perchè si rischia di fare più danni che benefici.  Può diventare inutile e dannoso, dal momento che utilizza una calcolo matematico a una cosa che non può essere calcolata perfettamente matematicamente.

 

Oltre al fatto che taglia fuori il fattore più importante: rimanere a contatto con le sensazioni del corpo per capire il corpo di cosa ha bisogno.

 

Se pensi solo alle calorie, farai di tutto per assumere cibi poco calorici. E la natura vuole che gran parte dei cibi calorici naturali sono proprio quelli che contengono le sostanze più nutritive e guaritrici per la nostra fisiologia.

 

Ti basti pensare all’Extravergine, alla Frutta secca o ai Semi: questi cibi sono fortemente calorici (molta gente vive per evitarli), ma la loro energia è facilmente utilizzabile e le loro sostanze sono vere medicine senza effetti collaterali.

 

Per usare le parole del dr Filippo Ongaro ”il sistema ipocalorico considera le calorie, ma non considera che cosa facciano i cibi all’interno del nostro organismo” (vedi anche il video qui)

 

Senza considerare il fatto che una caloria equivale all’energia necessaria ad aumentare la temperatura di 1 kg di acqua di 1 grado e non l’energia effettivamente utilizzata o utilizzabile SEMPRE, a livello cellulare.

 

PENSIERI CONCLUSIVI SULLE DIETE

La maggior parte delle Diete sono di carattere ‘restrittivo’. E penso che tu abbia capito come vedo le diete restrittive. Possono chiamarle dieta iperproteica, ipocalorica, Atkins, Dukan o in qualsiasi altro modo. È il fatto che mangiare più proteine di quelle che il corpo necessita crea degli squilibri profondi a lungo andare e abbiamo visto come e perchè.

 

Ciò di cui abbiamo veramente bisogno è un regime alimentare che funzioni su di noi, che senza soffrire la fame e senza rinuncie dolororse faccia perdere ESCLUSIVAMENTE chili di grasso in eccesso e favorisca i processi guaritori spontanei del corpo.

 

Se questo articolo ti è stato utile puoi iscriverti alla Newsletter qua sotto per ricevere i prossimi articoli comodamente nella tua mail. Se hai bisogno di aiuto col tuo regime alimentare puoi visitare anche anche la Pagina di Nutrizione, dove troverai anche il mio Ebook gratuito di CONSIGLI ALIMENTARI.

 

DAVE GAMBA

 

diete4-davegamba

 

Pin It on Pinterest

Shares
Share This